Oltre 1000 articoli CBD e Growshop disponibili online

Fertilizzante per cannabis

Articoli 1-24 di 37

Pagina
per pagina
Imposta la direzione decrescente
  1. Hesi Pack indoor & outdoor
    Hesi Pack indoor & outdoor
    15,50 €
  2. BioBizz Root-Juice
    BioBizz Root-Juice
    A partire da 29,90 €
  3. Plagron Seedbox
    Plagron Seedbox
    23,90 €
  4. Bio Bizz Top Max
    Bio Bizz Top Max
    18,50 €
  5. BioBizz pH- 500ml
    BioBizz pH- 500ml
    10,90 €
  6. Plagron Sugar Royal
    Plagron Sugar Royal
    A partire da 27,90 €
  7. Plagron Vita Race - 500ml
    Plagron Vita Race - 500ml
    29,90 €
  8. Hanfgarten Deal "ALL IN ONE" Grower Set
    Hanfgarten Deal "ALL IN ONE" Grower Set
    129,00 €
  9. Plagron Komplettdünger Supermix Bio
    Plagron Concime completo Supermix Bio
    7,50 €
  10. Plagron Bat Guano Fledermausmist
    Plagron Bat Guano Fledermausmist
    13,50 €
  11. Plagron Wurmdünger Mega Worm
    Plagron Wurmdünger Mega Worm
    5,00 €
  12. Plagron Natural Düngerset natural
    Plagron Natural Düngerset natural
    59,90 €
  13. Plagron Terra Bloom
    Plagron Terra Bloom
    A partire da 12,90 €
  14. Plagron Terra Grow 1000ml
    Plagron Terra Grow
    A partire da 12,90 €
  15. Plagron PK 13/14 500 ml
    Plagron PK 13/14
    A partire da 7,90 €
  16. Plagron Start Up
    Plagron Start Up
    A partire da 22,90 €
  17. Plagron Pure Zyme
    Plagron Pure Zyme
    A partire da 10,50 €
  18. Plagron Power Roots
    Plagron Power Roots
    A partire da 18,90 €
  19. Plagron Green Sensation
    Plagron Green Sensation
    A partire da 22,90 €
  20. Plagron Alga Bloom
    Plagron Alga Bloom
    A partire da 10,90 €
  21. Plagron Alga Grow
    Plagron Alga Grow
    A partire da 6,90 €
  22. Hesi PK 13/14
    Hesi PK 13/14
    A partire da 8,90 €
  23. Hesi Boost
    Hesi Boost
    A partire da 12,90 €

Articoli 1-24 di 37

Pagina
per pagina
Imposta la direzione decrescente

I nutrienti di cui ha bisogno una pianta di cannabis

Non è possibile stabilire una regola generale di quale fertilizzante la tua pianta necessita per crescere correttamente. I fertilizzanti consistono in parte di macro e micro nutrienti, la scelta giusta dipende quindi dalla varietà di cannabis che hai. Già fenotipi diversi della stessa pianta possono avere esigenze diverse in termini di apporto di nutrienti. Tuttavia, i tre nutrienti essenziali per la cannabis sono azoto, fosforo e potassio. Questo trio corrisponde al rapporto N:P:K che trovate sui fertilizzanti Grow. Nonostante i micronutrienti sono necessari solo in piccole quantità, è comunque importante fornirne alla pianta. In un buon fertilizzante per cannabis, oltre ai tre componenti essenziali, sono presenti anche diversi oligoelementi che soddisfano le esigenze di una pianta. Questi sono: boro, zolfo, zinco e alcuni altri oligoelementi. Tuttavia, questi si trovano solo in quantità estremamente ridotte. Il calcio e il magnesio sono micronutrienti particolarmente importanti e che ogni coltivatore dovrebbe considerare nella scelta del fertilizzante Grow. Se coltivi le tue piante in terriccio, di solito sei al sicuro. Con l'idroponica o le fibre di cocco, tuttavia, è necessario adottare misure preventive. In questo caso non è consigliabile attendere i primi sintomi di carenza di micronutrienti della pianta, anche se appassirebbe prima di morire. Investi piuttosto un po' di soldi in una bottiglia di magnesio/calcio e vai sul sicuro.
Duenger Hanf

Fertilizzante per la cannabis - come fare al meglio

Per fare in modo che nulla vada storto durante la fertilizzazione della tua pianta di cannabis, vorremmo soffermarci sul rapporto NPK. C'è una regola di base da seguire se si vuole fare tutto nel modo giusto. Come già detto, il rapporto NPK è composto da azoto (N), fosforo (P) e potassio (K). A seconda del rapporto di questi componenti, l'apporto di fertilizzante in una certa fase di crescita può migliorare o peggiorare la vostra pianta. Ad esempio, se utilizzate un fertilizzante Grow con un rapporto NPK di 4/2/3, significa che esso contiene più azoto. Ciò indica che questo fertilizzante è particolarmente adatto alla fase di crescita. Ad esempio il fertilzzante Grow con un rapporto di 2/3/4 contiene più fosforo e potassio, ideale per la fase di fioritura di una pianta di cannabis.

Acquistare il fertilizzante per cannabis – a cosa fare attenzione

Quando acquisti il fertilizzante per cannabis, ci sono alcune cose che devi sapere. Uno dei punti più importanti a questo proposito è il suolo sul quale coltivi. Che tipo di terreno usi per far crescere le tue piante? Perché non tutti i fertilizzanti possono essere utilizzati con ogni tipo di terriccio. Il terreno organico, ad esempio, può essere combinato solo con fertilizzanti organici. È importante inoltre prestare attenzione alla qualità del rispettivo fertilizzante Grow e che sia adatto alla coltivazione di piante di cannabis. Questo perché i nutrienti possono interagire tra loro e alcuni possono essere assorbiti solo in combinazione con altri. Per questa ragione non tutti i tipi di fertilizzanti sono adatti alle piante di cannabis. Inoltre, non è consigliabile acquistare i fertilizzanti dai discount, perché la maggior parte di essi contiene nutrienti che sono chimicamente legati l'uno all'altro in modo "scadente". Ciò significa che le sostanze nutritive possono essere assorbite per niente o solo minimamente dalla pianta. Inoltre, i fertilizzanti per la cannbis dovrebbero essere disponibili sia per la fase di crescita sia per la fase di fioritura. Quindi un produttore che vende solo fertilizzanti per la fase di crescita è meno adatto, in quanto, nel migliore dei casi, i fertilizzanti dovrebbero essere coordinati tra loro.

La coltivazione della cannabis - i fattori più importanti

Oltre a fattori come il contatto dei semi in fase di germinazione, la scarsa qualità di essi, l'innaffiamento eccessivo della pianta o il raccolto troppo precoce, un motivo comune per cui il successo non si verifica, è dovuto alla sovrafertilizzazione o la sottofertilizzazione delle piante. L'iperfertilizzazione delle piante di cannabis è uno degli errori più comuni nella coltivazione. La regola generale è di non iniziare mai a fertilizzare prima che le prime due foglie "reali" della pianta siano visibili. Nelle prime fasi della crescita, le piante sono estremamente sensibili, soprattutto per quanto riguarda le sostanze nutritive. È meglio quindi aspettare un po', fino a quando le piccole piantine non saranno abbastanza grandi. Una concimazione troppo scarsa, tuttavia, non va bene. Questo errore si verifica con meno frequenza, ma comunque abbastanza spesso. Nella maggior parte dei casi è dovuto al fatto che in Internet si legge che le piante di cannabis non dovrebbero essere eccessivamente fertilizzate. Naturalmente questo non è sbagliato, ma alcuni coltivatori, per paura, semplicemente non fertilizzano affatto. Il risultato: la tua pianta riceve troppe poche sostanze nutritive e non può svilupparsi completamente, l'intero potenziale di crescita della pianta non viene sfruttato appieno.
Copyright © 2020 HGV Kräutergarten GmbH. Tutti i diritti riservati.