Oltre 1000 articoli CBD e Growshop disponibili online

Vaporizzatore

4 elementi

per pagina
Imposta la direzione decrescente
  1. VAAY Diffusor Pen Mint
    VAAY Diffusor Pen Mint
    Prezzo speciale 27,12 € Prezzo predefinito 33,90 €
  2. VAAY Diffusor Pen Herbal
    VAAY Diffusor Pen Herbal
    Prezzo speciale 27,12 € Prezzo predefinito 33,90 €
  3. VAAY Diffusor Pen Fruit
    VAAY Diffusor Pen Fruit
    Prezzo speciale 27,12 € Prezzo predefinito 33,90 €
  4. VAAY Diffusor Pen Lemon
    VAAY Diffusor Pen Lemon
    Prezzo speciale 27,12 € Prezzo predefinito 33,90 €

4 elementi

per pagina
Imposta la direzione decrescente

Di quali parti è composto un vaporizzatore?



Il vaporizzatore è un dispositivo elettrico che genera vapore da materiali come e-liquidi, erbe secche o altri concentrati. L'inalazione di questo vapore si chiama vaporizzazione. Il vaporizzatore consiste di:
  • Bocchino,
  • Alimentazione elettrica,
  • Camera di riscaldamento,
  • Controllo della temperatura e
  • Detersivi
  • Sul mercato, ad esempio, troverete numerosi vaporizzatori con boccagli di diverso design. L'utilizzo di una borsa gonfiabile, di un tubo di gomma o di vetro o di un tubo più lungo dipende dalle vostre esigenze personali.
vapore
vapore2
Quando si tratta di alimentare il vaporizzatore, avete due opzioni tra cui scegliere: In primo luogo, ci sono vaporizzatori con batterie e in secondo luogo, vaporizzatori che sono alimentati da una presa elettrica. Anche in questo caso, tutto dipende dalle vostre preferenze e possibilità. La camera di riscaldamento in un vaporizzatore viene utilizzata per riscaldare i fiori di cannabis e produrre il vapore. Per questo motivo la camera di riscaldamento è talvolta chiamata forno. Inoltre è disponibile in diverse dimensioni e forme. Un'altra parte importante del vaporizzatore è il regolatore di temperatura. In questo modo è possibile regolare la temperatura mediante un comando a chiave o un comando rotativo. Infine, ma non meno importante, un vaporizzatore deve essere pulito regolarmente per garantire che soddisfi correttamente il suo scopo. Per la pulizia si possono usare tamponi, piccole spazzole o altri pezzi di ricambio che spesso vengono forniti insieme al vaporizzatore.

Perché vaporizzare dovrebbe essere meglio che fumare?



La cannabis essiccata viene solitamente riscaldata a 180-220 gradi Celsius senza bruciare e quindi distruggendo ingredienti importanti.

Quali tipi di vaporizzatori esistono?



Ci sono molte varianti di vaporizzatori sul mercato, ma di solito si dividono nelle seguenti tipologie principali:
  • Vaporizzatore da tavolo
  • vaporizzatori portatili
  • vaporizzatori elettrici
  • Penne Vape
I vaporizzatori da tavolo sono disponibili in versione a frusta, a palloncino e multifunzionali. I vaporizzatori a frusta hanno un tubo di gomma per inalare il vapore, da cui deriva il nome. I vaporizzatori a palloncino hanno un ventilatore incorporato con palloncino, mentre i vaporizzatori multifunzionali combinano i due tipi sopra menzionati.
vaping
Una versione più piccola e quindi più maneggevole è il vaporizzatore portatile, disponibile anche in molte versioni. Alcuni vaporizzatori portatili hanno un vetro/vasca dove le erbe vengono riscaldate con un accendino. Tuttavia, si raccomanda di utilizzare un accendino a gas butano per riscaldare la pentola in modo uniforme e rapido. I vaporizzatori elettrici portatili sono una combinazione di vaporizzatori elettrici e modelli di vetro portatili. Alcuni sono dotati di una batteria ricaricabile, altri possono essere caricati direttamente. Il vaporizzatore elettrico è il più comunemente acquistato. Un elemento riscaldante elettrico o una pistola termica fornisce la giusta temperatura. Le erbe possono essere riscaldate per conduzione o per convezione. I vaporizzatori basati sulla conduzione hanno una ciotola di metallo in cui le erbe vengono riscaldate. Poiché c'è il rischio che il materiale del fiore venga bruciato dal metallo caldo, tali vaporizzatori sono meno comuni. Invece, vengono venduti molti più vaporizzatori elettrici che funzionano a convezione. E poi ci sono le penne vape, che stanno diventando sempre più popolari tra i consumatori. Ciò è dovuto non da ultimo al fatto che questi dispositivi maneggevoli sono estremamente discreti e anche il periodo di riscaldamento è relativamente più breve rispetto ai dispositivi più grandi. Alcuni dispositivi consentono l'inalazione dopo meno di cinque secondi.

Quali vaporizzatori sono i migliori?



Non è facile scegliere il miglior vaporizzatore tra i tanti modelli e disegni. Naturalmente la scelta dipende dalle vostre esigenze. Ma anche se sai quello che vuoi, la scelta è una vera sfida. Tuttavia, l'ampia selezione ha il vantaggio che i vaporizzatori sono diventati più convenienti. Uno dei criteri di selezione più importanti è sicuramente la dimensione e la portabilità. Volete utilizzare il vostro vaporizzatore esclusivamente a casa o volete portarlo con voi in viaggio e in viaggio? Questi fattori spesso giocano un ruolo importante nella decisione. Pertanto, quando fate la vostra scelta, dovete assolutamente considerare il tipo di utilizzo. Nella maggior parte dei casi, la dimensione del vaporizzatore determina anche la durata della batteria. Secondo questo, i vaporizzatori più grandi per quelli ordinari hanno una maggiore durata della batteria.

Criteri di qualità vaporizzatore

Ma ci sono altri criteri da considerare quando si acquista un vaporizzatore. Tra i fattori più importanti ci sono:
  • Qualità del vaporizzatore,
  • Qualità del vapore,
  • Maneggevolezza e facilità d'uso,
  • affidabilità,
  • Manutenzione e pulizia,
  • Durata e naturalmente il prezzo.
Copyright © 2020 HGV Kräutergarten GmbH. Tutti i diritti riservati.